Bielorussia 1941-1944


Centinaia di villaggi distrutti, migliaia di civili bruciati.
La Bielorussia presenta una gran quantità di memorie dolorose legate alla Seconda guerra mondiale e all’occupazione tedesca, dal momento che perse un quarto della sua popolazione e in seguito molti tra i sopravvissuti vennero mandati nei campi di lavoro sovietici con l’accusa di collaborazionismo.
Va’ e vedi di Klimov fornisce un resoconto alquanto crudo delle atrocità naziste, insieme a racconti e memorie personali che fanno luce sul coraggio della gente comune nella lotta quotidiana alla sopravvivenza nel periodo dell’occupazione, analizzato dalla storiografia, che ha tentato di comprendere le cause e la natura di quella feroce invasione, e conoscere la verità su cosa fosse realmente avvenuto.

Il libro è acquistabile esclusivamente su Amazon.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.