I bambini nella Guerra


«Una vipera rimane nonostante tutto una vipera dovunque l’uovo sia nato. Così un giapponese-americano, nato da genitori giapponesi, cresce fino a diventare un giapponese, non un americano».
Los Angeles Times, 2 febbraio 1942

Fotografia: Dorothea Lange, Un bambino in attesa del bus di evacuazione per sfollati di origini giapponesi, internati nei centri di ricollocazione per tutta la durata della Seconda guerra mondiale, Centreville (California), 9 maggio 1942.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.