Forze speciali curde catturano capo dell’ISIS


da Agenzia Anbamed

Le YAT (unità speciali delle forze democratiche siriane, SDF, formate a maggioranza dai kurdi YPG/YPJ più unità arabe e assire) supportate dagli statunitensi, hanno arrestato un capo dell’ISIS. Si chiama Mohammed Abdel Awwad, noto con il soprannome di Rasheed. Stava architettando un attacco in grande stile contro il carcere di Ghuweran nella provincia siriana nord orientale di Hasakah.

Secondo le confessioni dello stesso, l’attacco al carcere sarebbe avvenuto con un’autobomba guidata da un kamikaze, l’entrata di diversi attentatori suicidi con cinture esplosive e un camion carico di 165 Kalashnikov da distribuire ai prigionieri, per prendere possesso della struttura e compiere altri attacchi contro la guarnigione delle SDF.

Secondo quanto riportato dalla stampa curda siriana e irachena l’attacco contro il covo dell’Isis sarebbe avvenuto con un’operazione inconsueta: sono state usate due autobombe fatte esplodere contro l’abitazione del capo jihadista.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *