Afghanistan: scontri tra Talebani


da Agenzia Anbamed

Afghanistan: a un mese dalla conquista di Kabul, gli scontri tra i taliban escono allo scoperto. Fonti del movimento hanno rivelato alla BBC di sparatorie all’interno del palazzo presidenziale, tra i seguaci dell’ex negoziatore Baradar e i miliziani della rete Haqqani. Lo scontro sarebbe avvenuto in seguito ad un diverbio duro tra Baradar e Haqqani sulla formazione del governo. La disputa riguardava chi avrebbe dovuto accreditarsi la vittoria. Le due ali del movimento che hanno nascosto le loro contraddizioni nella fase della guerra, una volta arrivati al potere hanno iniziato a spararsi addosso. Circolano notizie che il vice primo ministro Baradar sia rimasto ferito, ma i portavoce hanno smentito categoricamente, asserendo che è in viaggio verso Qandahar, per incontrare il capo Akhunzadeh. È stato fatto pubblicare sui social un messaggio audio di 40 secondi a nome di Baradar nel quale afferma di stare bene. Suscita domande anche il mancato arrivo a Kabul del capo Akhunzadeh, che era stato annunciato per imminente all’inizio di settembre.

Si potrebbe commentare sarcasticamente: “Non ci sono più i taliban di una volta!”. Nel 2015, soltanto dopo due anni dalla morte dell’emiro mollah Omar, il movimento ha ammesso la sua scomparsa, per cause naturali. Periodo durante il quale erano stati emessi comunicati e dichiarazioni a suo nome.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *