La Turchia bombarda il campo profughi di Makhmour


Iraq, Sabato 5 Giugno 2021

Oggi, alle ore 13:55 locali il campo profughi di Makhmur è stato attaccato dalla Turchia. Un drone ha colpito il campo provocando almeno tre morti e un numero imprecisato di feriti. Mercoledì scorso Il premier turco Erdogan aveva minacciato ritorsioni nell’ambito di una operazione militare che minaccia diverse zone del nord Iraq . Sempre oggi ci sono stati attacchi dell’aviazione turca sulla città di Metina.

Il campo di Makhmour ospita 13.000 rifugiati curdi espulsi dalla Turchia negli anni ’90. L gestione del campo è affidata all’UNHCR e i ripetuti attacchi prefigurano una flagrante violazione del diritto internazionale.

Ogni comunicazione con il campo è momentaneamente interrotta e si temono ulteriori attacchi da parte dell’occupante turco. La rete Kurdistan Italia denuncia questo ulteriore tentativo di strage ai danni della popolazione curda. Chiediamo agli operatori dei media la massima attenzione e alle istituzioni italiane una esemplare condanna della Turchia per la plateale violazione dei diritti umani sanciti dalle Nazioni Unite.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *