LA PACE NEL MONDO


Una delle più divertenti “gag” di Zelig é stata sicuramente l’intervista a Katia e Valeria che impersonavano il ruolo di due aspiranti al titolo di Miss Italia.Alla domanda : “Cosa desideri più di tutto ?” la risposta fu “La Pace nel Mondo”.Entrambe rivendicavano, con ironia, lo stesso assurdo desiderio.Cose da Zelig appunto.L’Essere Umano, quella cosa evoluta nei secoli dai Primati, ha sempre ritenuto la Guerra il mezzo necessario per affermare la sua “potenza” per raggiungere, seppure il modo precario, la sua supremazia sugli altri Esseri.La Pace quindi é vista non solo come la caduta di ogni velleità, ma la rinuncia al possesso che é parte “dominante” dell’evoluzione degli Esseri.In pratica, senza Guerra non c’é evoluzione.Inutile ricordare le Guerre di Roma che conquistarono il Mondo barbaro portando in dote il Diritto Latino e, altrettanto inutile ribadire che la comprensione della Democrazia, l’affermarsi del suo Valore Assoluto, nacque proprio dalla Guerra scatenata dal nazismo nel secolo scorso.Le guerre intraprese dai Lavoratori, i moti violenti di ribellione, furono determinanti nella conquista dei Diritti Sociali e, ancora oggi, la difesa dei Diritti passa attraverso la Guerra.La Birmania é solo l’ultimo esempio.La rivolta partigiana ed antifascista é stata chiamata Guerra di Liberazione ed il giorno della sua fine, il 25 Aprile, decretato Festa Nazionale.Celebriamo quindi ancora oggi, una Guerra e la sua fine, illudendoci d’aver raggiunto la fatidica Pace.Sappiamo tutti che da quel giorno incomincio’ la subdola Guerra del Potere per seppellire le rivendicazioni e i risultati ottenuti.Sappiamo tutti che dal 26 Aprile incomincio’ il nuovo fascismo, quello che oggi permette a Casa Pound d’esistere, ai Fratelli d’Italia di essere, ad una Mussolini di sedersi in Parlamento, ad un Salvini di diventare addirittura Ministro degli Interni e di proclamare Leggi anti-umane, appoggiate da una parte considerevole del Popolo.Quindi, il Popolo che attraverso la Guerra, stabiliti’ la fine di una Dittatura, oggi sogna una “guerra” contro gli stessi Ideali che aveva difeso e per i quali aveva lottato.La Pace é stata solo un attimo, la Guerra la continuità eterna.Controsenso dell’Essere Umano.Oggi si combattono su questo mediocre pianeta, 57 GUERRE.Ogni angolo del Mondo é offeso dalla lotta per la supremazia.Sto parlando di Guerre Militari, quelle con soldati, bombe e territori devastati.Ce ne metterei più o meno altre 57, piccole o grandi che siano, cioé quelle per la Difesa dei Diritti.In particolare la Guerra delle Comunità LGBT nel Mondo per ottenere Libertà d’Esistenza, negata non solo in Iran o in Arabia Saudita, ma in gran parte del cosiddetto Mondo Civile.La Guerra sta nel gay buttato da una finestra a Teheran o in quello picchiato nel centro di Roma.Considerare le due violenze in modo di diverso é un altro sistema di fare la guerra.E di Guerra parliamo anche quando una barca cerca disperatamente di lasciarsi alle spalle un Paese invivibile per cercare rifugio in un altro più vivibile.Guerre di Sopravvivenza.Auspicare la Pace nel Mondo é quindi solo una battuta di Zelig.Non esisterà mai un Mondo Perfetto perché l’Essere é di sua natura Imperfetto.Ed il precario equilibrio raggiunto con una tregua, non é altro che la premessa ad una nuova offensiva.A questo punto, molti si domanderanno “Cosa fare ?”Nessuno ha in tasca la risposta.Anche perché lottare contro il Sistema sarebbe comunque iniziare una nuova Guerra, magari senza morti sul marciapiede, ma sarebbe un caso.Le Rivoluzioni “democratiche” ne sono un esempio, vedi quella Francese, la Russa, la Cinese e più recentemente la Libica.Dispiace dirlo, ma l’unica strada é la convivenza.Vivere sapendo che l’Essere Dis-Umano non puo’ farne senza.Fino alla Madre di Tutte le Guerre che metterà fine a questa presunta evoluzione sul Pianeta delle Scimmie.

Claudio Khaled Ser

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *